fbpx

Dei semplici cambiamenti nello stile di vita possono migliorare i sintomi della osteoartrite

Cosa potrebbe causare il dolore osseo: scopri cos'è con Holey
Cosa potrebbe causare il dolore alle ossa?
24/05/2018
Gomito iperesteso: scopri cos'è con Holey
Cosa fare se si ha il gomito iperesteso
25/05/2018
Questi semplici cambiamenti nello stile di vita possono migliorare i sintomi della osteoartrite: scopri cos'è con Holey

Un nuovo studio scopre un possibile collegamento tra nutrizione e sollievo dal dolore per le persone con osteoartrosi. E’ stato scoperto che piccole modifiche allo stile di vita e alla dieta possono aiutare ad avere sollievo dal dolore e a prevenire danni futuri.

 

L’osteoartrite è una malattia articolare che tende a peggiorare, colpendo soprattutto le ginocchia, i fianchi e le mani.
Le persone con questa condizione spesso sentono forte dolore e rigidità alle articolazioni e potrebbero trovare difficoltà nello svolgere semplici attività quotidiane.
Non esistendo una cura per questa malattia, i medici spesso gestiscono i sintomi di un paziente utilizzando farmaci antidolorifici o, in alcuni casi, la chirurgia.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), “è già una delle 10 malattie più invalidanti dei paesi sviluppati”. E’ stato stimato che, in tutto il mondo, il 9,6% degli uomini e il 18% delle donne oltre i 60 anni hanno l’osteoartrosi. L’80% di queste persone ha movimenti limitati e il 25% non è in grado di svolgere attività quotidiane.
Secondo alcuni studi svolti nel 2013 dall’OMS Priority Medicines for Europe e dal World Update Report, è stato stimato che entro il 2050 più di 130 milioni di persone potrà essere affetta da osteoartrosi.

 

I benefici della nutrizione e dell’esercizio

Gli scienziati dell’Università del Surrey nel Regno Unito hanno basato il loro nuovo studio sulle informazioni raccolte da 68 studi precedenti, cercando documenti correlati degli ultimi 10 anni, estendendo la ricerca, che inizialmente doveva durare dal 2015 al 2017, fino al 2020.
Durante questo studio, i ricercatori hanno esaminato una serie di fattori che potrebbero aiutare le persone con osteoartrite a gestire autonomamente la loro condizione. Consumare un grammo di olio di pesce al giorno, per esempio, può aiutare a ridurre il dolore e ad avere benefici per la salute del cuore.
L’olio di pesce contiene due tipi di acidi grassi omega-3: acido docosaesaenoico e acido eicosapentaenoico. Gli scienziati hanno scoperto che entrambi questi acidi grassi riducevano l’infiammazione delle articolazioni e, di conseguenza, aiutavano ad alleviare il dolore.
Lo studio ha anche esaminato i benefici della dieta e dell’esercizio fisico per le persone in sovrappeso o obese con osteoartrosi. Le loro scoperte sono state recentemente pubblicate sulla rivista Rheumatology.
Hanno rivelato che la perdita di peso e l’attività fisica a bassa intensità riducevano il loro dolore e diminuivano i livelli di colesterolo nel sangue. La riduzione del colesterolo nel sangue è importante; i ricercatori hanno scoperto che gli alti livelli sono spesso correlati all’osteoartrite.
Ali Mobasheri, professore di fisiologia muscolo-scheletrica all’Università del Surrey, afferma: “La combinazione di una buona dieta e di esercizio fisico regolare è necessaria per mantenere le articolazioni in buona salute, non si possono avere articolazioni sane con una sola delle due, avete bisogno di entrambe.”
“Lo stile di vita dovrebbe anche essere considerato quando si tenta di ridurre il dolore dell’osteoartrosi”, aggiunge. “I pazienti non possono aspettarsi miracoli con interventi dietetici se sono in sovrappeso e bevono o fumano pesantemente”.
“Le prove mostrano,” continua il professor Mobasheri, “che il fumo e il suo eccessivo consumo influenzano negativamente il metabolismo energetico del corpo e i marcatori infiammatori nel fegato, che possono favorire l’infiammazione e la malattia nel corpo.”
 

Vitamina K e osteoartrite

I ricercatori hanno anche studiato l’uso di alimenti contenenti vitamina K come un modo possibile per trattare e prevenire l’artrosi. Hanno scoperto che mangiare cibi ricchi di vitamina K, come cavoli e spinaci, potrebbe essere utile per riparare e prevenire danni alle ossa e alla cartilagine.
Margaret Rayman, professoressa di medicina nutrizionale all’Università del Surrey, afferma: “L’importanza di una buona dieta e di un regolare esercizio fisico non dovrebbe mai essere sottovalutata. Non solo ci mantiene in forma e in salute”, continua, “ma come abbiamo imparato da questo studio, può anche ridurre i sintomi dolorosi dell’osteoartrosi”.
“Siamo quello che mangiamo ed è importante avere la giusta quantità di nutrienti dal nostro cibo per garantire che i nostri sistemi corporei funzionino come dovrebbero”, conclude il Prof. Rayman.

 

Scopri i tutori su misura realizzabili con la stampa 3D

 

Ottieni un tutore

Scarica la brochure pazienti di Holey!

Lascia qui la tua mail e riceverai il nostro PDF
con tutte le informazioni che cerchi

Il tuo nome

La tua email

La tua Provincia:


Scarica la brochure di Holey!

Lascia qui la tua mail e riceverai il nostro PDF

Il tuo nome

La tua email


Get the brochure!

Leave here your E-mail and you will recive the brochure in PDF

Your name and lastname

Your E-mail